Chi Siamo Catalogo Novità Appuntamenti Newsletter Contatti


<< Torna indietro

Giuseppe Vannicola
Il veleno

Nota introduttiva e cronologia di Marina Bernardini
con un articolo di Carlo Melloni

ISBN 88-7969-355-7
€ 8,00
Ft. 140x210 mm
2015, pp. 70, copertina in brossura

Nel centenario della morte di Giuseppe Vannicola (Montegiorgio, 18 novembre 1876 - Capri, 10 agosto 1915), omaggiamo la figura di artista poliedrico dell'ultimo «bohémien d'Italia» con la riedizione dell'opera in prosa Il veleno, pubblicata a Firenze nel 1911 come primo numero della collana Prose dell'editore Baldoni (diretta dallo stesso Vannicola).

Vannicola è stato musicista, traduttore, scrittore, giornalista, poeta, editore, promotore culturale. Dalla poesia alla musica, dal giornalismo al teatro, ha sperimentato percorsi creativi differenti e maturato collaborazioni prestigiose, con i vociani e i futuristi in particolare, interagendo con l’ambiente culturale parigino e i circoli letterari romani e napoletani.
È stato primo violino dell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano, dove ha suonato anche con il M° Arturo Toscanini.
Sue sono le prime traduzioni italiane dei racconti di Oscar Wilde The Canterville Ghost e Lord Arthur Savile’s Crime, edite da Formiggini (Genova) con il titolo Il fantasma di Canterville e Il delitto di Lord Savile.
Amico di Giovanni Papini, Giuseppe Prezzolini, Filippo Tommaso Marinetti, André Gide, ha collaborato con riviste prestigiose, quali «Leonardo», «La Voce», «Lacerba», «Corriere Italiano», «Il Regno».

Alla vita e all'opera di Giuseppe Vannicola è stato interamente dedicato un Convegno (26 e 27 novembre 2015) organizzato dal Dipartimento di Studi umanistici dell'Università di Macerata e dall'Amministrazione comunale di Montegiorgio, con il patrocinio del Consiglio Regione Marche, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata e la collaborazione dell'Academia Elpidiense di Studi storici.
Programma dell'evento: http://studiumanistici.unimc.it/it/site-news/eventi/convegno-su-giuseppe-vannicola.