Chi Siamo Catalogo Novità Appuntamenti Newsletter Contatti


<< Torna indietro

a cura di Gianfranco Paci
I fratelli De Minicis storici, archeologi e collezionisti del Fermano

ISBN 88-7969-359-x
€ 16,00
Ft. 170x240 mm
2015, pp. 304, copertina in brossura
Il primo dei convegni dedicati dalla Deputazione delle Marche all’opera dei Presidenti che si sono susseguiti alla guida dell’Istituto nei primi centocinquant’anni dalla sua istituzione è stato dedicato ai fratelli Raffaele e Gaetano De Minicis, anche se più in particolare a Gaetano De Minicis, chiamato a rappresentare il gruppo iniziale degli storici marchigiani in seno alla neonata Deputazione per le province delle Marche, istituita con regio decreto del 19 luglio 1863. In un primo momento le Marche erano state aggregate alla Deputazione per le province Toscane e per l’Umbria, sorta per volontà di Vittorio Emanuele II appena qualche mese prima, il 27 novembre 1862.
Gaetano De Minicis fu subito chiamato a ricoprire l’incarico di Vicepresidente con un mandato protrattosi per il resto della sua vita, fino al 1871. Dopo di lui sarà ancora un fermano, Giuseppe Fracassetti, a rappresentare le Marche a Firenze. Fracassetti avrà, come per De Minicis, il pieno sostegno del marchese Trevisani, l’intelligente tessitore di rapporti tra gli amici fermani e l’ambiente della cultura fiorentina prima e dopo l’unificazione.