Chi Siamo Catalogo Novità Appuntamenti Newsletter Contatti


<< Torna indietro

Alessandro Morrone Mozzi
L’origine della stirpe signorile pennese
Una indagine storica

ISBN 978-88-7969-479-7
Ft. 170x240 mm
2021, pp. 70, copertina in brossura
FUORI COMMERCIO
L’epidemia di Coronavirus ha rappresentato, per molti studiosi o semplici ricercatori appassionati di storia, un periodo di notevole difficoltà. Le restrizioni imposte dal Governo hanno di fatto precluso, o reso estremamente critico, l’accesso alle fonti documentali presenti in archivi e biblioteche. In queste condizioni, nelle lunghe giornate che l’attuazione del lockdown ci ha costretto a trascorrere in casa, ho ripreso una vecchia ricerca appena abbozzata qualche anno fa e mai portata a compimento.
Il mio desiderio era quello di trovare documenti che potessero attestare, o quantomeno far ipotizzare con un certo grado di evidenza, quale fosse l’origine della stirpe signorile di Penna San Giovanni, le cui genealogie certe si possono ricavare a partire da documenti risalenti alla metà del XIII secolo. Poter compiere dalla mia abitazione una ricerca basata su fonti documentali in gran parte conosciute e edite ha indubbiamente agevolato il mio lavoro, consistito sostanzialmente nell’ordinare informazioni ricavate da varie fonti e nel cercare di presentarle secondo una progressione che ricalcasse il processo logico di formazione delle mie tesi ed ipotesi. Nessuna delle posizioni che prenderò o delle affermazioni che formulerò derivano da idee preconcette, bensì si formeranno induttivamente sulla carta, dalla comparazione dei documenti presi in considerazione.
Spero che questo pur breve lavoro, che affronta un tema assai di rado toccato in tempi recenti (le più importanti opere che coprono questo argomento sono quella dell’abate Giuseppe Colucci, dell’anno 1796, e in parte quella di Pietro Ferranti, edita per la prima volta nel 1891), possa servire da pungolo a valenti storici locali perché in un futuro – si spera non troppo lontano – affrontino estensivamente il tema della genealogia delle famiglie signorili marchigiane dell’epoca medievale; e perché, in tale contesto, venga dedicata attenzione allo specifico di Penna San Giovanni la cui storia non è stata oggetto, quanto a contenuti e metodologia d’indagine, di ricerche moderne ed aggiornate. Pure tra le incertezze di cui sempre farò partecipe il lettore, questa mia indagine si conclude con la formulazione di alcune ipotesi che potrebbero costituire spunto per nuove ricerche atte a confermarle o, se è il caso, a confutarle. L’incremento della conoscenza storica, generale o locale, è obiettivo da perseguire senza gelosie o tema di smentita: ciò per il bene di tutti noi che della storia siamo figli.