Chi Siamo Catalogo Novità Appuntamenti Newsletter Contatti


<< Torna indietro

Virginia Teodori
Giovan Battista Carducci
architetto fermano (1806-1878)

ISBN 88-7969-159-7
€ 25,00
Ft. 170x240 mm
2001, pp. 352, copertina in brossura
È con particolare soddisfazione che si vede qui, finalmente, raccolta una prima sistematica riflessione sull’opera e la personalità di Giovan Battista Carducci. Architetto e intellettuale tra i più attivi e impegnati nei decenni di mezzo del se-colo scorso e tra i pochissimi, del suo tempo, che seppero imporsi per la chia-rezza degli assunti teorici, per la vastità degli orizzonti di ricerca, la sofisticata capacità professionale, la dimensione determinante e per niente affatto provin-ciale del contributo progettuale, la lucidità del programma ideologico, la pas-sione civile.
Attingendo insieme alla ricchissima fenomenologia artistica del personaggio, le cui tracce sono state individuate e indagate nel dettaglio e non tralasciando l’ampia serie dei riferimenti culturali che misero il Carducci in rapporto e sin-tonia con le località e i personaggi più vitali dell’Europa contemporanea, il la-voro che segue ci rappresenta con dovizia di particolari e di documenti, sostan-zialmente inediti, quel fenomeno, a suo modo unico e irripetibile, costituito ap-punto dal contributo carducciano alla cultura della sua città e del suo territorio di origine.
Formatasi negli anni ove, ancora viva l’eredità neoclassica e quella napoleo-nica in particolare, sia a Milano che a Roma, la cultura contemporanea si svi-luppava insieme tra riflessioni neovitruviane, richiami al purismo, alle nuove tecnologie e ai modi rinnovati delle arti decorative, la personalità del Carducci conserverà sempre intatta una aspirazione alla innovazione e alla modernità che saranno capaci di incidere profondamente sull’immagine stessa della sua città e sulla sua originale idea di architettura.